VENEZIA - PALAZZO ZENOBIO"Arte contemporanea in Laguna" le opere di Valeria Bucefari PDF Stampa E-mail
Martedì 26 Novembre 2019 10:52

Perusina natione atque moribus potremmo dire di Valeria Bucefari modificando quanto scritto da Dante Alighieri che, nella Epistola XIII a Cangrande della Scala, dichiarava di essere «Florentini natione, non moribus», ovvero ″fiorentino di nascita e non di costumi″. Infatti Valeria è profondamente perugina come denunciano i caratteri delle sue opere. Per cominciare esiste l’ascendenza etrusca, lo spirito di quel popolo misterioso che riuscì anche a dominare Roma ma che proprio per questo fu dai romani condannato alla damnatio memoriae, per quanto ai tempi di Augusto esistesse ancora Mecenate, un principe etrusco. Gente misteriosa, priva di letteratura, refrattaria alla poesia, ma profondamente intrisa di senso di arcane corrispondenze fra cielo e terra, fra il solare mondo dei vivi e l’atre plaghe dell’Ade. Una civiltà ricca di simboli e di oscure intuizioni, che sembrano rivivere nelle apparentemente serene scene dipinte da Valeria, che avverte senza dubbio le risorse magiche della sua terra e raffigura impianti scenici di ieratica immobilità nei quali i personaggi di volta in volta evocati paiono la rappresentazione di mondi che convivono senza toccarsi, nella più completa estraneità. Anche i costumi costituiscono un particolare capitolo della fantasia: nella loro vivace bizzaria recano una solennità che riesce a far dimenticare di essere le vestimenta di personaggi da circo, un circo che è però la raffigurazione silente di un dramma che si muove tra precognizioni, intuizioni, minacce e simboli, echi lontane di un mondo che recupera i caratteri di un’altra età, il Medioevo, nella quale l’incognito era materia giornaliera e coinvolgeva nelle proprie spire il colto e l’inclia, il povero e il ricco. Del resto, le creazioni di Valeria Bucefari, protagonisti senza tempo di una storia infinita, costituisco un mondo a sé, una sorta di leibniziana monade senza contatti con altre età e diversi palcoscenici.

Ultimo aggiornamento Martedì 26 Novembre 2019 11:00
 

Problemi di visualizzazione su Smartphone e Tablet

Per visualizzare correttamente il sito da Smartphone e Tablet è sufficiente installare l'app gratuita Puffin Web Browser Free. Clicca qui

Puoi trovarla anche su Play Store se utilizzi Android o su Apple Store se utilizzi iOS

Facebook
Siamo su Youtube
Concorsi Online
Siamo su Vimeo
Inserzioni Online