Arturo Santillo Golgota il respiro dell'anima PDF Stampa E-mail
Giovedì 10 Marzo 2016 01:58

Licinia Visconti nel video dedicato alla mostra che Arturo Santillo ha allestito nella Commenda di Prè a Genova dal 19 dicembre 2015 al 31 gennaio 2016  con il titolo ″Golgota. Il respiro dell’anima″ è andata oltre il suo normale procedere non limitandosi ad illustrare visivamente le opere esposte, ma quasi commentandole con un montaggio delle immagini scandite con crescente drammaticità. La crudeltà della scena è stata interpretata con spirito di attualità tenendo conto delle miserie che i nostri tempi calamitosi offrono con inesausta continuità. In questo modo, la tragedia divina viene colta non solo come momento di transizione fra l’esperienza terrena e l’eternità che lo attende alla destra del Padre, ma nell’immediatezza della violenza inflitta e del dolore sofferto sotto il corrusco cielo della Palestina. Tale lettura tende a definire il Cristo come prima vittima dell’ingiustizia, della violenza, del dolore e della crudeltà che si sarebbero consumate nei secoli a venire. Redento dal peccato originale, l’uomo, inconsapevole o incurante del dono ricevuto, avrebbe continuato a sacrificare vittime alla propria cupidigia, alla volontà di potenza, alla vanagloria di pochi anni d’illusorio splendore al termine dei quali scende nell’ombra.

Portando a limiti estremi l’intensità espressiva propria alla sua esperienza artistica, Santillo esprime in questo gruppo di opere un climax drammatico mai prima raggiunto anche per la suggestione creata dalla Commenda e dal clima religioso che vi si respira, e ancora di più per la novità sperimentale di operare sul doppio registro del pittore e dello scultore con il richiamo a quel che di morboso e di macabro fa  parte del cattolicesimo e del suo culto delle reliquie.

Aldo Maria Pero, Marzo 2016

Ultimo aggiornamento Giovedì 10 Marzo 2016 02:00
 

Problemi di visualizzazione su Smartphone e Tablet

Per visualizzare correttamente il sito da Smartphone e Tablet è sufficiente installare l'app gratuita Puffin Web Browser Free. Clicca qui

Puoi trovarla anche su Play Store se utilizzi Android o su Apple Store se utilizzi iOS

Facebook
Siamo su Youtube
Concorsi Online
Siamo su Vimeo
Inserzioni Online