Luce mediterranea una collettiva nel palazzo del Beato Jacopo di Varazze PDF Stampa E-mail
Domenica 21 Luglio 2013 14:26

 

Sabato 20 luglio alle ore 18.00 è stata inaugurata la Mostra Luce mediterranea alla presenza della curatrice Ida Monopoli, presidente di ARTERES, e dei responsabili del Movimento Arte del XXI Secolo, Licinia Visconti e Aldo Maria Pero.

Oltre al pubblico, erano presenti alcuni degli artisti che avevano aderito alla manifestazione. I problemi che normalmente rendono difficile l'allestimento delle collettive sono stati superati con un'accurata collocazione delle opere, tutte caratterizzate da un valore artistico di buon livello. Impossibile dare conto di tutte le tele esposte e quindi, con un minimo di partigianeria che spero ci sarà perdonata, mi limiterò a citare quelle dei pittori amici del Movimento, ossia le due luminose tele di Giovanna Crescini che non cessa di proporsi all'ammirazione degli esperti d'arte per il suo stile di forte personalità; i due lavori di Milvia Bortoluzzi che nella piena maturità di un indefesso lavoro di lungo respiro ottiene oggi risultati che vanno oltre l'immagine, sfrondata di quasi tutti i particolari, per attingere l'essenza di un discorso che la pone di fronte all'eterno; Riccardo Battigelli, ultimo allievo vivente di Giorgio Morandi, che della lontana lezione del grande maestro propone oggi spunti di memoria più densi di quelli appresi nella sua età di formazione e spesso resi vibranti da suggestioni espressioniste estranee alla maniera del pittore bolognese; e infine Giusi Bergandi, autrice di creazioni caratterizzate da una serrata dialettica che, nel suo proporsi come equilibrata commistione fra realismo descrittivo ed un'estatica forma di espressionismo, conferisce alle realizzazioni della pittrice eporediese la tensione derivante da pensosi contenuti.

[Aldo Maria Pero, Luglio 2013]

Ultimo aggiornamento Martedì 06 Agosto 2013 15:39
 

Problemi di visualizzazione su Smartphone e Tablet

Per visualizzare correttamente il sito da Smartphone e Tablet è sufficiente installare l'app gratuita Puffin Web Browser Free. Clicca qui

Puoi trovarla anche su Play Store se utilizzi Android o su Apple Store se utilizzi iOS

Facebook
Siamo su Youtube
Concorsi Online
Siamo su Vimeo
Inserzioni Online