Fantasie Astratte Mostra collettiva PDF Stampa E-mail
Martedì 19 Giugno 2012 23:47

 



 

 

Nella Galleria Arte del XXI Secolo domenica 24 giugno è stata inaugurata la mostra dedicata alla pittura astratta, "Fantasie astratte", con la  partecipazione di un gruppo assai selezionato di artisti che hanno conferito, pur nella mirabile diversità dei loro accenti, un carattere unitario ed omogeneo alla manifestazione.

Ogni volta che si affrontano gli scenari offerti dall'arte contemporanea l'osservatore resta colpito dalla straordinaria varietà di mondi e di tipologie che la fantasia degli artisti riesce, con inesausta vena, a proporre, tanto nelle tele che nelle realizzazioni in ceramica o nella statuaria. È da tempo abituale contrapporre, talora con accesa polemica ed in termini di diatriba sui rispettivi valori, i due mondi della pittura figurativa e dell'arte che dalla forma prescinde. In realtà si tratta di una questione di qualità, nel senso che il grande artista è sempre un trasfiguratore del mondo che lo circonda: il realista imprime nell'insieme di una visione il proprio animus sino a renderne metareale la raffigurazione; l'astrattista supera la dimensione fattuale per affidarsi a segni, simboli e colori di carattere libero o improntato ad una disciplina geometrica ma avverte il bisogno di comunicare le ragioni della sua rappresentazione e così facendo si riavvicina alla realtà, negata eppur esistente, quanto meno come sentimento.

Fra gli artisti presenti alcuni hanno voluto realizzare una minipersonale esponendo tre, quattro o cinque opere, come hanno fatto Gian Potito De Sanctis, che sa imprimere al proprio astrattismo un rigore mediato da un sapiente ed equilibrato impiego dei colori in piccole sinfonie quasi monocromatiche; Michele D'Onofrio, cui si deve una grande tela che con scanzonata vena ha riproposto l'ambiente ed il sapore di molti quadri degli Anni '30, ad esempio, sia pure con personale accentuazione, quelli di Ferdinand Léger, e quattro tondi in ceramica dal forte modellato, uno dei quali realizzato a quattro mani con Alessia Oliva; Anna Messina, protagonista di un passato figurativo e di un presente astrattista, ricco di contenuti e di simboli; Emilia Ostuni, dal sagace impiego di materiali eterogenei che le consentono di "costruire" i propri lavori, opere nelle quali la fantasia è vincolata, senza risultarne prigioniera, di una coerente logica interna; Mariella Relini, che alterna con il suo dolce sorriso opere ispirate al capriccio, quasi dei pastiches, ad altre di severo impegno, ma sempre rese con lo spirito di un'oraziana misura nella critica del presente, una misura lontana dall'acre polemica, volendo restare al nostro paragone con la letteratura latina, che serpeggia nelle Satire di Giovenale; e infine Laura Vittonetto, autrice di tele di ampio respiro nelle quali allo stile non astratto della figurazione corrisponde il rimando ad echi di un suo personale universo collocato oltre i bei pastelli e gli ariosi acrilici del suo modo di combinare, per riferirsi ad un passato illustre, una veneta pastosità coloristica ad una fiorentina evidenza della linea.

Per un esame delle singole opere degli artisti citati e delle belle proposte di Paolo Calcagno, Damiana Ciferri, Marco De Barbieri, Cristina Mantisi, Antonino Messina, Vittorio Patrone e Amalia Visnadi rimando i miei lettori al prossimo servizio sulla mostra.

[Aldo Maria Pero, Giugno 2012]

 

Gli Artisti presenti, cui vanno il plauso di Licinia Visconti ed il mio apprezzamento sono:

Paolo Calcagno

Damiana Ciferri

Marco De Barbieri

Gian Potito De Sanctis

Michele D'Onofrio

Cristina Mantisi

Anna Messina

Antonino Messina

Alessia Oliva

Emilia Ostuni

Vittorio Patrone

Mariella Relini

Amalia Visnadi

Laura Vittonetto

 

La mostra si concluderà il 5 luglio con orario da martedì a domenica: 10.30-12.30 e 16.30-19.30

 

Ultimo aggiornamento Giovedì 19 Luglio 2012 14:41
 

Problemi di visualizzazione su Smartphone e Tablet

Per visualizzare correttamente il sito da Smartphone e Tablet è sufficiente installare l'app gratuita Puffin Web Browser Free. Clicca qui

Puoi trovarla anche su Play Store se utilizzi Android o su Apple Store se utilizzi iOS

Facebook
Siamo su Youtube
Concorsi Online
Siamo su Vimeo
Inserzioni Online