PRISM ART quattro pittori e quattro fotografi nella Fortezza del Priamar PDF Stampa E-mail
Giovedì 12 Dicembre 2013 13:30

 

Dal 7 al 22 Dicembre si svolge la mostra di otto artisti, quattro pittori e altrettanti fotografi, organizzata nelle Cellette del Palazzo della Sibilla da EventidAmare, un'attiva società genovese guidata da Pietro Bellantone. Il catalogo, firmato da Germano Beringheli e Luciano Caprile, è disponibile in mostra e sarà offerto in omaggio ai visitatori.

Inaugurata il giorno 7 con la presentazione di Germano Beringheli e di Aldo Maria Pero alla presenza degli assessori alla cultura del Comune e della Provincia di Savona, Elisa di Padova e Sara Foscolo, protagoniste di due brillanti interventi, la mostra prosegue con un ampio orario di visita tanto al mattino che al pomeriggio.

I pittori sono Giorgio Angelini, autore di tele dalle grandi dimensioni richieste dalle fantasie di un artista che sa sintetizzare le caratteristiche dell'informale con suggestioni di un simbolismo onirico che lo accostano, in termini decisamente personali, ad una generazione di predecessori che ebbero in Odilon Redon un illustre caposcuola; Gianni Carrea, un uomo capace di immergersi nell'Africa profonda sino a suggerne lo spirito e un pittore in grado di magnificarlo in una galleria di persone e di animali che formano, procedendo oltre l'iperrealismo della sua prima maniera, una straordinaria testimonianza di realismo magico che s'impone con barbarica violenza cromatica; Leonardo Alberto Caruso, un pittore che bene interpreta lo spirito informatore dei teorici dell'arte astratta, quella che, arenatasi nella rappresentazione della realtà, ha trovato nuovi e prepotenti stimoli nella lettura dell'intimo sostrato delle cose per realizzare il monito di Paul Klee circa il còmpito dell'artista di rendere visibile l'invisibile; Enrico Merli, artista più complesso di quanto appaia ad una prima considerazione delle sue opere per la sua capacità di rendere l'intima poesia delle cose che vivono in un mondo sottilmente pervaso da un discreto spirito espressionista e più ancòra dall'onda del sogno e del simbolismo.

Quattro anche i fotografi: Carmelo Calabria, autore di una serie d'immagini in bianco e nero che seducono per la loro capacità di trasferire l'immaginazione del riguardante nella vita e nella storia del Marocco; Alessandra Carrea, attenta e delicata testimone del presente con i suoi scatti nei quali sono spesso presenti bimbi in atteggiamenti pensosi o sognanti, descritti da penetranti didascalie; Giuliano Lo Pinto, che mette a disposizione del visitatore la propria esperienza di viaggiatore di lungo corso proponendo immagini dedicate alle glorie hittite e ad altri dominatori dell'area che dai contrafforti anatolici scende sino ai grandi fiumi mesopotamici; Vittoria Mazzoni, poetica ricreatrice della vita urbana di una Genova che dal centro della città giunge sino a quel mare che tanta parte ebbe nel suo destino.

[Aldo Maria Pero, Dicembre 2013]

Ultimo aggiornamento Lunedì 17 Febbraio 2014 12:48
 

Problemi di visualizzazione su Smartphone e Tablet

Per visualizzare correttamente il sito da Smartphone e Tablet è sufficiente installare l'app gratuita Puffin Web Browser Free. Clicca qui

Puoi trovarla anche su Play Store se utilizzi Android o su Apple Store se utilizzi iOS

Facebook
Siamo su Youtube
Concorsi Online
Siamo su Vimeo
Inserzioni Online