Villa Serra - dal 19 al 28 febbraio 2011 PDF Stampa E-mail
Venerdì 01 Aprile 2011 06:13


© Studio 71

 

 

La Mostra, dedicata idealmente al più disperato bisogno del mondo contemporaneo, l'amore in ogni sua forma –erotico come sublimazione del desiderio, interfamigliare quale armonia dei rapporti fra genitori e figli, sociale nel riconoscimento della fondamentale eguaglianza fra esseri umani che travalica i confini di stato, le ideologie politiche e le religioni-, si inaugura sabato 19 febbraio alle ore 16.30 e sarà visitabile sino al 28 ogni giorno dalle 10 alle 17.
Questo evento è nato dall'impegno congiunto della Galleria Immagine & Colore, un prezioso gioiello inserito nel cuore della vecchia Genova, e del Movimento Arte del XXI Secolo, voluto dallo C.S.A.IN, un organismo ultratrentennale  riconosciuto dal Ministero dell'Interno, che ha recentemente deciso di creare una Divisione di promozione culturale allo scopo di sostenere  le arti figurative.
Gli oltre trenta Artisti riuniti in questa collettiva rappresentano quasi tutte le arti della visione: pittura, statuaria, ceramica e fotografia. Per ottenere l'adesione di protagonisti dell'attuale  stagione creativa in Italia, Artisti ormai avvezzi a ragionare in termini di personali, è stato necessario convincerli che la loro presenza costituiva un atto di generosità ben intonato al tema della Mostra e che la contemporanea presenza di una pluralità di stili non avrebbe ingenerato sconcerto nei visitatori, ma al contrario sarebbe stata propedeutica a far loro comprendere che, come in arte, così nella vita si può ottenere una superiore sintesi delle intenzioni quand'esse siano suscitate dall'amore, dall'intelligenza e dalla comprensione. Stili diversi, dunque, quali simboli della diversità di idee che si riuniscono in un'esposizione collettiva, metafora delle diversità delle genti umane che dovranno giungere a forme di totale solidarietà in nome dell'amore, dopo aver leopardianamente compreso che siamo tutti transeunti pellegrini della Terra.
Devo dire che partecipare all'organizzazione dell'evento che si celebra nella splendida cornice di Villa Serra ha costituito per me una esperienza commovente e stupenda, che mi ha consentito di scoprire doti di generosità e di umana disponibilità in personaggi che sino a quel momento avevo conosciuto solo come grandi creatori di bellezza. Vero dunque il motto del principe degli umanisti, Lorenzo Valla, il quale scrisse che «solo ad anime elette è dato praticar l'arti, ed esse meglio sortiscon dopo di quel itinerario». Insomma, la magnanimità è ciò che trae all'arte e questa rende ancòra più nobili i suoi seguaci.
Concludo con un ringraziamento a tutti gli artisti che mi hanno voluto accompagnare in questa Mostra e con l'augurio ai visitatori di uscirne ammirati e pensosi.
Doverosi e pienamente meritati i ringraziamenti al Dott. Antonio Talamo, direttore della Villa, sempre disponibile ad ogni richiesta; ad Anna Ferrari e a Loredana Trestin, titolari della Galleria, intelligenti ed infaticabili; e a Licinia Visconti, incontentabile perfezionista di ogni aspetto dell'allestimento ed autrice dei video destinati a ricordare la Mostra.

 

Problemi di visualizzazione su Smartphone e Tablet

Per visualizzare correttamente il sito da Smartphone e Tablet è sufficiente installare l'app gratuita Puffin Web Browser Free. Clicca qui

Puoi trovarla anche su Play Store se utilizzi Android o su Apple Store se utilizzi iOS

Facebook
Siamo su Youtube
Concorsi Online
Siamo su Vimeo
Inserzioni Online