Mostra inaugurale degli aderenti al Movimento PDF Stampa E-mail
Domenica 15 Aprile 2012 15:18

 

 

Dopo non poche vicissitudini ha iniziato la propria attività la Galleria del Movimento con la Mostra inaugurale che ha preso avvio l'11 aprile e alla quale hanno partecipato 30 artisti che con il loro valore hanno assicurato un elevato livello alla manifestazione.
La Mostra si è avvalsa dell'appassionata e competente cura della Direttrice, la Signora Licinia Visconti, che si è prodigata in ogni modo per la sua riuscita.
Un grazie amichevole va dunque agli Amici che con le loro «istoriate tavole» hanno reso fulgide le bianche pareti che le hanno accolte.
Desidero ricordarli uno per uno come protagonisti di una storia che ci auguriamo duri per lunghi anni a venire. Spero che un giorno siano orgogliosi di aver partecipato.

 

Marinella Àlbora con le sue creature dai grandi occhi colmi di assorta consapevolezza, delineate con grazia ed amore infiniti

Franca Boccia Buscaglia, ceramista di mano leggera, ha dedicato agli scorci della Liguria che scompare testimonianze improntate ad un intenso lirismo

Milvia Bortoluzzi, che arricchisce ogni sua realizzazione del discreto e delicato dono di un animo gentile e di una tecnica raffinata

Paolo Calcagno, capace di rinnovare in ogni occasioni il bagaglio di una accesa fantasia in forme di  ordinato astrattismo

Gian Luigi Castelli, che ricorre ad un segno di suprema eleganza per creare un ponte spirituale fra la propria intimità e l'anima dei suoi osservatori

Ewa Ceborska ripercorre con mano sapiente e tratti originali situazioni e visioni della tradizione figurativa primo-novecentesca

Damiana Ciferri persegue un itinerario che, sostenuto dai buoni studi giovanili, l'ha condotta ad un raffinato equilibrio compositivo

Nadia Marina Conti, artista di carattere sperimentale, si illustra per l'originalità delle invenzioni figurative e per le sue interessanti installazioni

Giovanna Crescini, che traduce in forme e colori una coinvolgente meditazione sulla condizione dell'uomo sulla terra

Marco De Barbieri, la cui opera costituisce una soluzione originale alla dialettica fra espressionismo astratto ed astrazione pura

Daniela Dian, un'anima profondamente religiosa che, pur maturando esperienze diverse, ha concentrato la propria attenzione su straordinari volti del Cristo

Olga Dolfi, un'artista capace di interpretare le proprie figure femminili con grande oggettività ma al tempo con profonda partecipazione

Lorella Libralesso, ovvero un modo assai personale per aggiornare il patrimonio mitico della tradizione occidentale

Cristina Mantisi, una virtuosa dell'arte realizzata al computer, un'arte che combina risorse tecniche ad una consapevole disciplina artistica

Giancarlo Martelli, la cui giovinezza, trascorsa accanto a grandi pittori, si è tradotta nel tempo in severe linee stilistiche cui è sottesa una disincantata coscienza critica

Antonino Messina, cui siamo grati per averci messo a disposizione l'opera prima del suo nuovo ed interessante indirizzo stilistico

Roberto Morandin, un pittore nel quale si congiungono la maestria rinascimentale della forma e la novità di soluzioni surreali

Nikolinka Nikolova, un'artista in piena affermazione che, attraverso un duro tirocinio, ha saputo creare uno stile di splendida e assoluta originalità

Daniela Olivieri, una giovane pittrice assai attenta al senso generale delle proprie tele, nelle quali  coniuga una notevole piacevolezza descrittiva a densi contenuti

Vittorio Patrone, una mente razionale posta al servizio di una fantasia che spazia dalla terra alle galassie in tele di esemplare equilibrio costruttivo

Mariella Relini, una pittrice attenta e sagace che esprime una inesausta creatività in tele che segnano un continuo desiderio di ricerca

Laura Romano, ovvero un importante punto di riferimento nella manipolazione della ceramica di cui è riconosciuta maestra della scuola savonese

Luca Sturolo, artista coltissimo la cui principale preoccupazione sta nel conciliare la tradizione con la modernità in tele spesso di struggente malinconia

Patrizia Testoni (Patrizioni) ha inventato una forma di espressionismo in tele nelle quali vivono insieme i suoi sentimenti e lo scrupolo per la realtà rappresentata

Grazia Traverso alterna un'affettuosa attenzione per le piccole cose alla capacità di delineare vasti panorami ricchi di misteriosi incantamenti

Margherita Trupiano, una creatrice di sogni cui riesce a conferire la pacata sapienza dell'acquarellista nel delineare forme astratte di ammirevole coerenza formale

Grazia Varone caratterizza la sua produzione con un segno forte e deciso ma capace di cogliere i dettagli con estenuata dolcezza

Marinella Verlicchi ovvero una dentista imprestata all'arte. Non sappiamo quale sia stata la perdita per la odontoiatria, ma siamo certi che l'arte ha tratto grande vantaggio

Stefano Visora, pittore ricco di spunti creativi e dotato di una maestria tecnica che gli permette lavori ricchi di dettagli realistici, rapidi abbozzi espressionisti e ricerche fantastiche

Rosalba Zuccari, pittrice dal forte carattere che si esprime in realizzazioni di mirabile intensità nelle quali rivivono gli accenti della grande stagione espressionista

Ultimo aggiornamento Domenica 15 Aprile 2012 20:53
 

Problemi di visualizzazione su Smartphone e Tablet

Per visualizzare correttamente il sito da Smartphone e Tablet è sufficiente installare l'app gratuita Puffin Web Browser Free. Clicca qui

Puoi trovarla anche su Play Store se utilizzi Android o su Apple Store se utilizzi iOS

Facebook
Siamo su Youtube
Concorsi Online
Siamo su Vimeo
Inserzioni Online