"Arte contemporanea in Laguna" Palazzo Zenobio, 58ma Biennale di Venezia ottobre 2019 Stampa
Sabato 18 Luglio 2020 15:26

This content requires Flash Player!
To view this content, JavaScript must be enabled, and you need the latest version of the Flash Player.
Download Adobe Flash Player now!

Il Movimento Arte del XXI Secolo ha concluso la sua prima stagione veneziana con due personali e una mostra collettiva. Le personali erano dedicate ad Orfeo Reda, che ha illustrato la sua Calabria, mentre il romano Giancarlo Delmastro ha presentato dieci opere astratte. Ad essi sono stati dedicati cataloghi specifici. Stefania Basso ha esposto con grande sapienza tecnica, Valeria Bucefari ha indagato con garbo situazioni sottilmente allusive, Angelo Conte ha dato una lezione di simbolismo, Fabrizio Gemma si è inserito nella tradizione del ritratto, Guglielmo Meltzeid ha proposto soluzioni iperrealiste e il danese Henrik Saar ha offerto opere di personalissimo stile. Licinia Visconti, Art Director del Movimento, ha curato il catalogo con raffinato senso dell’armonia.

Ultimo aggiornamento Sabato 18 Luglio 2020 15:31