VIDEO - Giovanni Gabassi - La bellezza è difficile PDF Stampa E-mail
Mercoledì 14 Dicembre 2016 22:38

 

Licinia Visconti ha affrontato l’illustrazione dell’opera di Giovanni Gabassi pensando che il motto di Ezra Pound, secondo il quale «la bellezza è difficile», possa attagliarsi bene al pittore di ascendenza asburgica con riferimento al suo intenso e travagliato rapporto con la figura, in ispecie quella femminile. Soffermandosi sulle sottolineature che il video propone ci si rende conto che esiste in Gabassi il desiderio di rappresentare la bellezza femminile in una sintesi di elementi estetici e di valori spirituali. Infatti, la sua attenzione è rivolta piuttosto ai volti che ai corpi in modo tale che quando l’artista pensa alla figura intera è portato alla deformazione cromatico-formale che era stata propria a Maurice de Vlaminck, mentre allorché dipinge i volti gli esiti sono di evidente impronta preraffaellita e recano espressioni dominate da un fascino pensoso e severo. La ricerca di una bellezza spiritual-formale è dunque la meta cui si indirizza Gabassi, che fra pochi anni sarà di certo un grande artista.

Gli assicurano un destino di protagonista la straordinaria ricchezza di interessi, di stimoli, di spunti, di costante atteggiamento sperimentale, tutti serviti da una tecnica di alto livello che gli permette di spaziare in diversi settori sia dal punto di vista formale che per la varietà dei contenuti. Quello che oggi costituisce forse il suo difetto, la tendenza alla sovrabbondanza di spunti, di significati, di allusioni sparse in una sola tela, troverà necessariamente un equilibrio espressivo che gli consentirà di dominare la materia artistica invece di farsi attrarre dall’istinto di dare sempre di più in un desiderio di completezza che non sempre rappresenta la giusta misura. Già oggi tuttavia ha prodotto lavori degni del suo futuro destino, ad esempio i luminosi quadri nei quali si espande appieno il suo respiro magnanimo, come ad esempio nelle rappresentazioni ferroviarie o nei grandi interni della civiltà dei consumi. In essi il mix tra il trattamento del colore e il dominio della linea presentano un ammirevole equilibrio, la misura dell’opera finita.

Aldo Maria Pero, Dicembre 2016

www.artedelxxisecolo.it

Ultimo aggiornamento Mercoledì 14 Dicembre 2016 23:11
 

Problemi di visualizzazione su Smartphone e Tablet

Per visualizzare correttamente il sito da Smartphone e Tablet è sufficiente installare l'app gratuita Puffin Web Browser Free. Clicca qui

Puoi trovarla anche su Play Store se utilizzi Android o su Apple Store se utilizzi iOS

Facebook
Siamo su Youtube
Concorsi Online
Siamo su Vimeo
Inserzioni Online