Marco Axel Gambino un nuovo associato PDF Stampa E-mail
Mercoledì 05 Giugno 2013 07:52

Mentre pensavo all'elaborazione del benvenuto nel Movimento Arte del XXI Secolo da dedicare al torinese Marco Axel Gambino ad un certo momento mi è venuto da sorridere sovvenendomi di una frase di Roland Barthes, il quale, in un'intervista pubblicata nell'aprile 1962 su Le Figaro Litteraire, alla domanda se era più impegnativo commentare un quadro astratto e uno figurativo rispose: «Nulla è facile nel contatto con un'opera d'arte, ma certo di fronte ad un paesaggio o ad un ritratto basta descrivere quanto si vede mentre un'opera astratta obbliga il critico a penetrare nell'animo dell'autore per comprendere le ragioni del suo lavoro». Il sorriso è stato provocato dal fatto che, dopo aver riguardato più volte le tele del pittore torinese, continuavo a non decidermi su quanto dire, soprattutto perché mi sembrava di dover penetrare nel suo animo e non di limitarmi a descrive un paesaggio di mare o di terra, di acque o di neve. Quale la ragione di tanti anni di assiduo lavoro che ha per oggetto la creazione di bellissimi fiori, alcuni dei quali di netta matrice fauve per la loro indifferenza verso i colori naturali, e la dedizione al paesaggio nelle sue infinite variazioni di tempi e di luoghi? Semplice spirito riproduttivo? Affermare ciò sarebbe un'offesa per un artista che ha trasferito con profonda dedizione il suo amore per la natura in viventi immagini, delineate con personalissimo stile, uno stile che si avvale di prospettive perfette, in campo lungo od immediato, di sintesi e di dettaglio, e di magistrali rese volumetriche per delineare visioni caratterizzate da un animo sognante coniugato ad un incisivo tratto realizzativo. Anche quando il Gambino degli ultimi anni concede qualcosa all'astratto rimane legato a parametri per lui tradizionali come avviene nella serie dedicata ai "Giochi di colori", tele nelle quali la fantasia creativa si armonizza con un severo impianto che conferisce senso e significato ai lavori così delineati.

Benvenuto, Marco.

[Aldo Maria Pero, Giugno 2013]

Ultimo aggiornamento Mercoledì 05 Giugno 2013 07:56
 

Problemi di visualizzazione su Smartphone e Tablet

Per visualizzare correttamente il sito da Smartphone e Tablet è sufficiente installare l'app gratuita Puffin Web Browser Free. Clicca qui

Puoi trovarla anche su Play Store se utilizzi Android o su Apple Store se utilizzi iOS

Facebook
Siamo su Youtube
Concorsi Online
Siamo su Vimeo
Inserzioni Online