Movimento Arte del XXI Secolo - Benvenuti nel nostro Sito!
Appuntamento a Perugia con la mostra di Paola Bradamante "ISPIRAZIONI" PDF Stampa E-mail
Giovedì 16 Novembre 2017 14:42

INAUGURAZIONE sabato 18 novembre ore 18.00 alla Ipso Art Gallery

I successi ottenuti recentemente in Uruguay, a Bolzano e a Spoleto hanno indotto Paola Bradamante ad esporre in solitaria anche a Perugia affidandone l’organizzazione al Movimento Arte del XXI Secolo e scegliendo come sede la Ipso Art Gallery. Questo ciclo di personali avrà termine a Savona nel prossimo aprile, mostra che sarà anche il preludio della sua attività nel 2018.

La pittrice di Bolzano offrirà ai visitatori di Perugia il suo mondo di invenzioni di carattere astratto-contenutistico e lo splendore dei suoi papeles mojados, una tecnica che ha portato al massimo livello espressivo.

La presentazione sarà affidata al Prof. Aldo Maria Pero mentre Licinia Visconti provvederà alla ripresa video, alle foto e al catalogo online.

La Mostra attende i suoi visitatori dal 18 novembre al 3 dicembre 2017.

Mostra Bradamante Perugia

Ultimo aggiornamento Giovedì 16 Novembre 2017 14:57
 
Foto Spazio Executive a Milano dove verrà allestita la mostra "Bellezze interiori e bellezze estriori" PDF Stampa E-mail
Domenica 29 Ottobre 2017 14:22

Il Movimento Arte del XXI Secolo ha pensato per la sua prossima iniziativa di esporre le opere dei partecipanti fuori dai consueti canali espositivi, luoghi magari illustri che fanno curriculum ma che sono di solito poco frequentati dopo l’inaugurazione delle mostre. Abbiamo scelto uno dei centri pulsanti dell’economia e della finanza milanese, lo Spazio Executive, dotato di raffinate sale frequentate tutti i giorni da funzionari e managers dal primo mattino a sera inoltrata.

Si tratta di un elegante palazzo nel cuore del business district di Milano, in Via Vincenzo Monti 8. Qui due sale perfettamente attrezzate costituiscono la galleria che abbiamo deciso di mettere a disposizione di pochi artisti di classe cui offriamo un’eccezionale occasione pubblicitaria.

Il titolo della Mostra è ″Bellezze interiori e bellezze esteriori″ e sarà inaugurata martedì 12 dicembre alle ore 18 con un brindisi e la presentazione a cura del Prof. Aldo Maria Pero. La conclusione è prevista il 21 dicembre.

Aldo Maria Pero, curatore

Licinia Visconti, foto e video

Carla Zucchi, organizzazione generale

 
"Paola Bradamante - colore abisso di materia" Finissage mostra PDF Stampa E-mail
Domenica 29 Ottobre 2017 12:15

La personale di Paola Bradamante, organizzata dal Movimento Arte del XXI Secolo e allestita da Sandro Costanzi nella Galleria ″Poli d’Arte″ di Annamaria Polidori a Spoleto con la presentazione di Aldo Maria Pero e le riprese video di Licinia Visconti si è conclusa l’8 ottobre con un doppio intervento di finissage: lo spettacolo filmato da Alfons Pascual ″Carta bianca a…″ che ha visto impegnati l’attrice Adelaide Parolini accompagnata dalla chitarra jazz di Anselmo Roberto Paolone, (il video che vi presentiamo) e ″Muovi i tuoi giorni″, una tavola rotonda a cura del Laboratorio Athena.  Ha così avuto una brillante conclusione una mostra di particolare rilievo che ha lasciato nella memoria dei visitatori un lieto ricordo per un successo attestato anche dalla vendita di alcune opere, segno di un reale apprezzamento dell’arte della pittrice di Bolzano.  

Ultimo aggiornamento Domenica 29 Ottobre 2017 12:22
 
Vincitori del XVII Gran Premio Città di Savona ISPIRATI DALLA MUSICA PDF Stampa E-mail
Sabato 28 Ottobre 2017 16:00

Abbiamo il piacere di comunicare l’esito del XVII Gran Premio Città di Savona, stabilito dalla Giuria composta dai seguenti Professori di Storia dell’Arte:

Solange de la Penière, ex-docente dell’Università della Sorbona, Parigi

Guanella Soroyan Hazan, ex-docente dell’Università di Berkeley

Erika von Olbrenstein, ex-docente della Freie Universität di Berlino

Justus van der Veghe, ex-docente dell’Università di Lovanio

Peter Jamestown, ex-docente dell’Università di Cambridge

 

1° - Aurora Vena – Alla ricerca della nota perduta

2° - Donato Lotito -  La danza delle ore

3° - Iago BarbieriEchi di notte senza tempo

 

Le motivazioni

Prima classificata – Aurora Vena

La Giuria ha particolarmente apprezzato l’adesione del lavoro di Aurora Vena al tema proposto e ha trovato decisamente interessante la felice invenzione del personaggio rappresentato mentre con grande impegno si introduce nella cassa armonica di una chitarra alla disperata ricerca di una nota perduta. Una piacevole pochade che chiama il sorriso, ma che si illustra soprattutto per la brillantezza dell’esecuzione tecnica.

 

Secondo classificato – Donato Lotito

La Giuria ha tenuto in molta considerazione il valore intrinseco dell’opera, che si illustra per la grande piacevolezza della sua struttura grafica e per la nettezza costruttiva. Lotito ha colto con notevole intensità quanto di gioioso e insieme di tragico esiste nel progredire delle ore, che possono essere liete ed affascinanti come lui le rappresenta, ma che segnano anche l’ineluttabile avanzare del tempo.

Terzo classificato – Iago Barbieri

La Giuria ha giustificato il Terzo premio attribuito a Iago Barbieri per l’originalità della sua vocazione artistica che gli ha permesso di creare una sorta di divertissement notturno da non considerare solo sul versante ludico, ma pure come una riflessione sui casi che la notte suggerisce a personaggi che da divertenti come appaiono sono in realtà tragici elementi di contorno ad una società che mostra spesso terribili forme di incomprensione.

Ai vincitori vanno i nostri più vivi complimenti per il brillante risultato conseguito

Rivolgiamo analogo plauso a tutti i partecipanti poiché con le loro opere hanno garantito al XVII Gran Premio un notevole livello qualitativo, ciò che sottolinea sul piano artistico la validità della formula

Ricordiamo ai primi classificati che la sede del premio loro riservato, ossia la partecipazione ad una mostra collettiva, verrà loro comunicato a breve.

Gli altri partecipanti al XVII Concorso potranno, se lo desiderano, esporre due opere ad un costo simbolico che comunicheremo nei prossimi giorni.

Aldo Maria Pero, Presidente                                        

Licinia Visconti, Direttore Artistico

 

Ultimo aggiornamento Sabato 28 Ottobre 2017 16:11
 
Partecipanti del XVII Gran Premio Città di Savona - ISPIRATI DALLA MUSICA PDF Stampa E-mail
Mercoledì 25 Ottobre 2017 15:22

Si è felicemente concluso il XVII Gran Premio Città di Savona ″Ispirati dalla musica″, che ha visto la partecipazione di venticinque artisti che hanno dato vita ad una manifestazione di alto profilo. Si potrebbe dire che, effettivamente ispirati dalla musica, hanno aggiunto alla maestria tecnica il tocco di spiritualità proprio alla più enigmatica e sottile delle arti. Mai come in questa occasione sarà difficile stabilire la terna dei vincitori essendo i talenti in gioco di grande livello e degni di ogni considerazione. Ed è altrettanto certo che questo Concorso sta di tempo in tempo elevando i propri contenuti  sollecitando i partecipanti a dare il meglio delle proprie risorse umane ed artistiche. Lo dimostra la pur sporadica partecipazione di pittori stranieri che si rivolgono a noi perché informati da amici italiani. La mostra gratuita cui saranno invitati i vincitori di questa edizione sarà loro comunicata a tempo opportuno.

Per il momento inviamo i sensi del nostro apprezzamento a tutti coloro che ci hanno seguiti negli anni.

Ultimo aggiornamento Sabato 28 Ottobre 2017 16:04
 
Visioni Passioni Casa delle Arti - Spazio Alda Merini 2017 PDF Stampa E-mail
Martedì 24 Ottobre 2017 20:10

 

This content requires Flash Player!
To view this content, JavaScript must be enabled, and you need the latest version of the Flash Player.
Download Adobe Flash Player now!

Il Movimento Arte del XXI Secolo ha presentato a Milano nella Casa delle Arti. Spazio Alda Merini  una bella mostra intitolata ?Visioni e Passioni? con un selezionato gruppo di artisti che hanno onorato l’occasione con opere degne della massima attenzione. Il gruppo dei partecipanti contava su due fotografi (Eugenio Alazio e Giovanni Antonio Mocchi), una scultrice, Monica Folegatti; una maestra del vetro, Daniela Gilardoni; una esponente della Minimal Art, Duna Rosa; e cinque pittori: Maria Enrica Ciceri, Paolo Iantaffi, Luisa Jacobacci, Lydia Lorenzi e Simonetta Pagano. Introduzione di Aldo Maria Pero, foro e video di Licinia Visconti.

La mostra sarà visitabile dal 17 al 28 ottobre 2017

 
Video del'Inaugurazione della mostra Visioni Passioni Casa delle Arti - Spazio Alda Merini PDF Stampa E-mail
Sabato 21 Ottobre 2017 10:33

 

Martedì 17 ottobre il Movimento Arte del XXI Secolo ha inaugurato una collettiva nelle sale della Casa delle Arti. Spazio Alda Merini. Licinia Visconti ha filmato la presentazione affidata al professor Aldo Maria Pero, il quale si è soffermato ad analizzare le singole opere inquadrandole nella temperie stilistica di riferimento. La mostra è risultata una significativa panoramica delle attuali tendenze artistiche, illustrate anche dalla presenza di due fotografi, i cui lavori hanno superato la materialità del mezzo riproduttivo per imporsi quali effettive opere d’arte.

La qualità dei lavori esposti è risultata molto alta e per questa ragione ringraziamo gli autori, che hanno contribuito al successo della manifestazione.

Il fotografo Eugenio Alazio ha partecipato con uno scatto che metteva in risalto la multirazzialità ormai sempre più diffusa; Maria Enrica Ciceri, ha proposto una intensa rivisitazione dell’espressionismo tedesco; Duna Rosa, autrice di un curatissimo che pareva una dedica alla Minimal Art; Monica Felegatti, autrice di una splendida scultura, un tributo alla bellezza femminile e al suo mistero; Daniela Gilardoni, interprete delle infinite possibilità che il fuoco e il vetro possono offrire; Paolo Iantaffi, sottile indagatore degli splendori che lo stile antico permette ed acuto psicologo del ritratto; Luisa Jacobacci, infaticabile sperimentatrice di nuove soluzioni rappresentative; Lydia Lorenzi, un ingegno volto a conquistare sempre nuovi spazi là dove l’occhio non giunge; Giovanni Antonio Mocchi, fotografo e poeta delle malinconie veneziane; Simonetta Pagano, che ha trovato nel mondo erboreo relazioni con la mentalità umana.

Spazio Aldo Merini – Via Magolfa 32 –Milano

Ultimo aggiornamento Sabato 21 Ottobre 2017 11:34
 
Visioni Passioni inaugurazione della mostra alla Casa delle Arti - Spazio Alda Merini PDF Stampa E-mail
Sabato 21 Ottobre 2017 10:21

Martedì 17 ottobre il Movimento Arte del XXI Secolo ha inaugurato una collettiva nelle sale della Casa delle Arti. Spazio Alda Merini. Licinia Visconti ha provveduto alla ripresa della presentazione affidata al professor Aldo Maria Pero ed ha realizzato le foto di tutte le opere esposte. La mostra è risultata una significativa panoramica delle attuali tendenze artistiche, illustrate anche dalla presenza di due fotografi, i cui lavori hanno superato la materialità del mezzo riproduttivo per imporsi quali effettive opere d’arte.

La qualità delle opere esposte è risultata molto alta e per questa ragione ringraziamo gli autori, che hanno contribuito al successo della manifestazione.

Il fotografo Eugenio Alazio ha partecipato con uno scatto che metteva in risalto la multirazzialità ormai sempre più diffusa; Maria Enrica Ciceri, ha proposto una intensa rivisitazione dell’espressionismo tedesco; Duna Rosa, autrice di un curatissimo che pareva una dedica alla Minimal Art; Monica Felegatti, autrice di una splendida scultura, un tributo alla bellezza femminile e al suo mistero; Daniela Gilardoni, interprete delle infinite possibilità che il fuoco e il vetro possono offrire; Paolo Iantaffi, sottile indagatore degli splendori che lo stile antico permette ed acuto psicologo del ritratto; Luisa Jacobacci, infaticabile sperimentatrice di nuove soluzioni rappresentative; Lydia Lorenzi, un ingegno volto a conquistare sempre nuovi spazi là dove l’occhio non giunge; Giovanni Antonio Mocchi, fotografo e poeta delle malinconie veneziane; Simonetta Pagano, che ha trovato nel mondo erboreo relazioni con la mentalità umana.

Casa delle Arti  - Spazio Aldo Merini – Via Magolfa 32 –Milano

La Mostra proseguirà sino al 28 ottobre con il seguente orario:

Martedì e Mercoledì 10.00-13.00 – Mercoledì anche 20.00-23.00 – Da Giovedì a Domenica 17.00-20.00

 

 

Ultimo aggiornamento Sabato 21 Ottobre 2017 10:28
 
"Visioni e passioni"una rassegna d'arte alla "Casa delle Arti - Spazio Alda Merini" PDF Stampa E-mail
Mercoledì 11 Ottobre 2017 13:37

Il Movimento Arte del XXI Secolo si accinge ad inaugurare una mostra nello Spazio Alda Merini di Milano. Abbiamo chiesto ai partecipanti opere che fossero testimonianza di visioni e di passioni, due categorie di espressione molto ampie e pertanto ricche di contenuti dominati dal sentimento. In tutti i veri artisti esiste infatti la capacità di proiettarsi oltre l’immediatezza del visibile per immaginare altri mondi o diverse speranze per sé e per gli altri. Ed esiste anche in loro la risorsa dell’indignazione e della speranza. Indignazione contro tutte le ingiustizie che di tempo in tempo si riversano contro l’umanità, il rispetto dell’altro e il desiderio di pace; speranza che le cose possano cambiare con il recupero della ragione e della generosità.

Ringraziamo tutti gli artisti che hanno aderito al nostro invito di testimonianza: Eugenio Alazio, Maria Enrica Ciceri, Duna Rosa, Monica Folegatti, Daniela Gilardoni, Paolo Iantaffi, Luisa Jacobacci, Lydia Lorenzi, Giovanni Antonio Mocchi, Simonetta Pagano, Paolo Remondini.

Il Professor Aldo Maria Pero inaugurerà la mostra il 17 ottobre alle ore 18.00

La ripresa e le foto saranno realizzate da Licinia Visconti

Museo Casa delle Arti - Spazio Alda Merini – Via Magolfa 32 – Milano

Orario di visita: Martedì e Mercoledì 10.00-13.00 – Mercoledì anche 20.00-23.00 – Da Giovedì a Domenica 17.00-20.00

La Mostra si concluderà il 28 ottobre 2017

Mostre Visioni Passioni

Ultimo aggiornamento Sabato 14 Ottobre 2017 18:43
 
XVII Gran Premio Città di Savona - ISPIRATI DALLA MUSICA PDF Stampa E-mail
Sabato 01 Luglio 2017 00:03

Il Movimento Arte del XXI Secolo festeggia la XVII Edizione del Gran Premio Città di Savona e il successo che ha ottenuto negli anni. La formula di offrire ai partecipanti un giudizio sull’opera presentata a concorso firmata dal Prof. Aldo Maria Pero e i premi costituiti dalla partecipazione a mostre prestigiose in Italia e all’estero o da video di presentazione dei vincitori si è rivelata vincente per gli artisti e per noi, che offriamo volentieri i premi previsti. Siamo certi che gli artisti comprenderanno in numero sempre maggiore l’importanza dell’iniziativa e che aderiranno con entusiasmo.

Le arti figurative e la musica hanno una caratteristica che le accomuna, la loro universalità Non occorre conoscere lingue diverse per apprezzarle, basta guardare e ascoltare. Se per approfondire un’espressione musicale occorre tuttavia apprendere l’alfabeto del pentagramma, un quadro o una scultura non hanno bisogno che di uno spettatore intelligente e sensibile. Allora, davanti a lui si aprono infiniti orizzonti di bellezza, di impegno culturale, di partecipazione sociale perché l’arte non salva il mondo ma mette in moto le coscienze e la spiritualità. A queste considerazioni ci siamo ispirati quando abbiamo elaborato il titolo di questo Concorso, certi che se c’è qualcuno che sappia intendere a fondo con profonda partecipazione il respiro della musica, questi è un artista e per questa ragione siamo certi che molti di loro vorranno comunicare il proprio modo di condividere raffinate sensazioni tradotte in immagini. Dal canto nostro, nei commenti, metteremo in luce la bellezza e la ricchezza spirituale dei lavori che ci perverranno.

XVII Gran Premio citta di Savona

 

CLICCA QUI PER ENTRARE

Ultimo aggiornamento Sabato 01 Luglio 2017 01:19
 
"Paola Bradamante Colore - abisso di materia" in mostra a Spoleto PDF Stampa E-mail
Venerdì 22 Settembre 2017 08:48

 

Licinia Visconti, Art Director del Movimento Arte del XXI Secolo, ha ripreso la cerimonia di inaugurazione della personale Colore, abisso di materia, di Paola Bradamante, presentata da Aldo Maria Pero, che ha illustrato la fervida applicazione dell’artista di Bolzano ad un modello astratto da lei interpretato in termini insieme decorativi e contenutistici che conferiscono un’alta cifra personale alla sua produzione. La pittrice è riuscita a proporre in chiave personale una forma di intenso epigonismo nei confronti della Scuola di New York ed il complesso dettato della cultura mitteleuropea di cui si mostra senza dubbio erede. Trasferire in termini di astratta figurazione i temi sociali ed esistenziali di autori come Heimito von Doderer è un compito tanto difficile quanto riuscito in un’accezione più ottimistica rispetto all’angosciante pessimismo dello scrittore austriaco.

Il relatore ha infine sostenuto che quanto di apparentemente casuale si può individuare nella applicazione aggettante di carta velina sulle tele non è in realtà tale perché nulla di quanto attiene allo spirito, come sosteneva Nicola Cusano, fuoriesce dal generale orientamento della divina provvidenza.

La mostra, inaugurata il 16 settembre nella Galleria Poli d’Arte in Piazza Signoria 5 -Via Duomo 27 di Spoleto, si concluderà con un interessante Vernissage l’8 ottobre.

Orario di apertura: da mercoledì a domenica ore 10.30 – 13.00 / 16.30 – 20.00

Ultimo aggiornamento Venerdì 22 Settembre 2017 09:17
 
<< Inizio < Prec. 1 2 3 Succ. > Fine >>

Pagina 1 di 3

Problemi di visualizzazione su Smartphone e Tablet

Per visualizzare correttamente il sito da Smartphone e Tablet è sufficiente installare l'app gratuita Puffin Web Browser Free. Clicca qui

Puoi trovarla anche su Play Store se utilizzi Android o su Apple Store se utilizzi iOS

Facebook
Siamo su Youtube
Concorsi Online
Siamo su Vimeo
Inserzioni Online